Ricerca personalizzata
Sarà capitato a tutti di trovarci in prossimità di feste, compleanni o (peggio!) anniversari con un regalo da fare e senza rassegnarci all'idea di mettere un pensiero qualunque in un pacchetto col fiocco. Fare un dono dovrebbe essere un piacere reale, anche fuori dalle solite occasioni.

Questo sito è pensato per aiutarti a trovare regali adatti al destinatario, per regali economici o ricercati e per ogni festa.

Afferrata l'idea giusta, troverai suggerimenti su dove acquistare il tuo dono.

In questo blog, oltre a fornirvi le idee vi indichiamo anche il sito internet più conveniente per poter acquistare on line, senza farvi perdere tempo inutile a girare per i vari negozi presenti nella vostra città.

Acquistare on line è semplice, sicuro e la merce acquistata vi viene recapitata all’indirizzo da voi indicato nel giro di qualche giorno.

Se poi volete fare una sorpresa al destinatario del regalo, in fase di ordine potete mettere l’indirizzo del festeggiato, immaginatevi la sua faccia quando ritira il pacco e scopre che è il vostro regalo!




IL QUÉBEC E LE SUE TRADIZIONI A TAVOLA

Anche in Québec il Natale è un’occasione per riunirsi e una festa da passare con chi si ama:
la notte del 24 dicembre è un momento speciale, riscaldato dalle atmosfere famigliari e da un menu che ha tutto il sapore d’Oltreoceano, in cui tradizioni culinarie francesi e britanniche si fondono in curiose pietanze dal sapore locale

Un tempo i preparativi per questa festa in Québec iniziavano già a inizio dicembre per culminare il 24 e finire con il 6 di gennaio. Non ci si scambiavano i regali come si usa oggi e si celebrava questo importante momento dell’anno con 3 messe diverse: la prima, quella di mezzanotte, molto lunga, durante la quale veniva anche distribuita l’ostia, le altre due più brevi e abbellite dai canti corali delle canzoni del Natale. Naturalmente questa, come altre celebrazioni importanti dell’anno, era un’occasione per cucinare dei piatti tradizionali e consumarli assieme a tutta la famiglia attorno a un tavolo. Oggi, delle vecchie tradizioni natalizie del Québec, tra il consumismo frenetico e la diminuita pratica dei riti cristiani, è rimasto ben poco, ma ancora non si rinuncia ai piaceri della tavola: dall’aperitivo al dolce, il menu natalizio del Québec ha lontanissime origini francesi e britanniche fuse in una sinfonia di sapori e ingredienti locali.

Già l’aperitivo denota un forte carattere dualistico tipicamente québecchese: si comincia con il sidro di ghiaccio, ricavato dalla spremitura delle mele ghiacciate raccolte in gennaio, lasciate fermentare per 6-7 mesi. Limpido e profumato, con un tasso alcolico di 10-12 gradi, ha sapore dolce e piacevolmente acidulo che ben si accompagna a sapori più forti, da scegliere tra il fois gras, notoriamente una specialità francese, oppure il cheddar stagionato, il formaggio – l’unico prodotto in Quèbec fino a una ventina d’anni fa – di origine britannica.

La festa continua soprattutto per i palati, con l’arrivo del primo piatto: il salmone affumicato. La pesca al salmone in Québec è molto praticata grazie alla forte presenza di questo pesce nelle acque fredde e cristalline dei suoi fiumi. Per questo, il salmone servito dà sempre garanzia di freschezza e di genuinità, tanto da essere considerato uno dei migliori al mondo.

Ed ecco per secondo, un piatto attesissimo da tutti: la Tourtière, normalmente servita con insalata verde di contorno. La Tourtière è un tipo di pâté en croûte molto spessa farcita con carne di selvaggina (lepre, alce e cervo sono predilezioni nelle cucine di questa zona) tagliata a cubetti condita con patate, cipolla, aglio, timo, santoreggia e sale e pepe. Prima della cottura, tutti gli ingredienti vanno lasciati riposare qualche ora in frigorifero. In molti, cuociono la Tourtière nel forno a bassa temperatura e lo lasciano andare tutta la notte: oltre ad una pietanza squisita, al risveglio si verrà accolti da un delizioso profumo!

Per chiudere in bellezza anche il dolce può avere diverse ‘facce’ a seconda delle origini della famiglia: tipicamente québecchesi sono la torta allo zucchero con il gelato oppure l’immancabile torta all’acero. La variante francese è la Buche de Noël, mentre quella inglese è la torta alla frutta sciroppata.

La torta all’acero

Mescolare 1 tazza di zucchero di canna con 2 tazze di sciroppo d’acero.
Far bollire il composto per 5 minuti e lasciarlo intiepidire. Sbattere bene 4 uova e aggiungerle al composto, assieme a 3/8 di tazza (95 ml ca) di burro, ½ cucchiaino da tè di sale, 1 di vaniglia in polvere e ¼ di tazza di farina. Mescolare tutto molto bene e versare neglia teglia imburrata. Far cuocere per 35-40 minuti circa.

viaggi

Compagnie aeree

Bellezza - Dieta

Incontri